Solidarietà Cuba Natale 2021

Carissimi amici che avete partecipato ai campi a Cuba, nell’avvicinarsi del Natale 2021, vi invito a esprimere concreta solidarietà alle persone che abbiamo conosciuto e con cui, seppur per breve tempo, condiviso la vita.

La situazione a Cuba oggi

Nonostante la riapertura della frontiera e il ritorno – piuttosto timido – dei turisti, il popolo cubano soffre ancora di molti stenti. Gli effetti della pandemia che ha messo in crisi tutte le economie del pianeta si sono inevitabilmente fatti sentire pesantemente su un Paese condizionato, già di suo, da oltre 60 di blocco economico (embargo).

Fila di persone a Cuba in cerca di generi prima necessità

Ora mancano i beni più necessari e i prezzi sono lievitati alle stelle

Nei supermercati si può pagare con euro o con una targhetta di credito che converte la moneta nazionale. Come saprete, già dallo scorso gennaio, non c’è più il Cuc (peso cubano convertibile). Vi invito allora a contribuire con una donazione che servirà per moltiplicare le mense popolari di cui sia i gesuiti sia le suore che avete incontrato all’Avana si fanno promotori.

Vi indico due canali attraverso i quali è possibile contribuire specificando bene la causale (pro mense popolari Cuba):

  1. Segretariato Nazionale Lega Missionaria Studenti – iban: IT33B0200805181000400995649
    (canale più veloce);
  2. Progetto Quadrifoglio Onlus – iban:
    IT06 O 0501803200000000141075
    (mediante questo secondo canale è possibile attivare la detrazione fiscale. Bisogna però specificare bene anche qui la causale “pro mense popolari Cuba”).

Condividere qualcosa con chi abbiamo conosciuto e che ora vive gravi difficoltà interpella la nostra coscienza di uomini e di credenti.

I discorsi sulla politica vanno fatti, ma nei tempi e nei luoghi opportuni

Ora la gente ha bisogno di mangiare e non possiamo pensare di vivere giornate di “abbuffate” natalizie con parenti e amici, quando i nostri amici stentano a trovare anche un solo uovo da cuocere.

Essere felici è far felici! Non dimentichiamolo, non dimentichiamoci di Cuba.

Certo di poter contare sulla vostra comprensione e generosità vi saluto e vi benedico augurandovi di cuore il buon Natale.

Padre Massimo Nevola

Padre Massimo Nevola durante un incontro con gente di Cuba

(Visualizzato 139 volte, 1 oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.