Padre José de Pablo SJ nuovo Vice Assistente ecclesiastico mondiale Cvx

Padre Arturo Sosa SJ, che come Generale della Compagnia di Gesú è anche Assistente Ecclesiastico della Cvx Mondiale, ha nominato il padre José de Pablo SJ, spagnolo, Vice Assistente Ecclesiastico Mondiale della Cvx (Comunità di Vita Cristiana).

Dopo un lungo periodo di dialogo e riflessione, il Padre Generale ha chiesto a José de Pablo, di essere Vice Assistente Ecclesiastico Mondiale. Non risiederà in Curia, come è stato il caso di alcuni dei suoi predecessori, ma continuerà a operare dal Centro di spiritualità Cova de Sant Ignasi a Manresa, in Spagna.



Il compito principale del Vice-Assistente è quello di accompagnare il Consiglio Esecutivo Mondiale nei suoi processi di discernimento e decisione

Padre José parteciperà, di solito a distanza, alle riunioni del Consiglio Esecutivo e avrà l’opportunità di visitare comunità in vari paesi, ove possibile, insieme ai membri del Consiglio.

Al cammino di discernimento per la nuova nomina ha contribuito la riflessione sul ruolo dell’Assistente Ecclesiastico:

“in questi nuovi tempi in cui bisogna imparare a crescere come movimento laicale ignaziano in mutua e proficua collaborazione apostolica con la Compagnia di Gesù. Questo nuovo tempo implica nuove sfide, apprendimento e ricerca di nuove modalità di collaborazione”.

Padre José de Pablo SJ con l'Esecutivo mondiale Cvx
Padre José de Pablo SJ con l’Esecutivo Mondiale Cvx

E alla fine aggiunge:

“Di fronte a questa nuova forma di collaborazione, siamo invitati a ripensarci. Mettere le nostre capacità al servizio della costruzione di questo nuovo tempo richiederà da tutti, preghiera, ascolto, dialogo, apertura. Mettiamo questo nuovo passo nelle mani del Signore della Vita (…) per collaborare meglio alla sua missione”.

José de Pablo condivide con queste parole il suo nuovo compito di accompagnare la Cvx:

“Gioia e apertura interiore, questa è la sensazione che ho provato quando il Padre Generale mi ha affidato questa nuova missione. Il mio contatto con la comunità Cvx è stato relativamente limitato in passato, ma ho sempre considerato che la Cvx è un buon modo per vivere la spiritualità ignaziana in comunione reciproca.
La mia vera immersione con la Cvx è stata durante l’Assemblea mondiale a Buenos Aires (2018). La mia missione in quell’assemblea è molto simile a quella che vorrei sviluppare ora.

La chiave è accompagnare, facilitare, rendere possibile la conversazione spirituale e il discernimento.

…aiutare ogni persona o comunità a scoprire e realizzare ciò che le rende più felice e completa davanti a Dio. Questo è frutto di lavoro di squadra, preghiera, collaborazione e del camminare insieme. Per questo motivo, sento che si integra molto bene con il mio vivere e lavorare al Manresa Spirituality Center. Ecco la culla degli Esercizi Spirituali ed è un punto di incontro per tutti noi che viviamo la spiritualità di Sant’Ignazio”.

(Visualizzato 37 volte, 2 oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *